14.6.13

Estas Tonne ha bisogno

Poche righe.
Uno ho dato i soldi a questo progetto su indiegogo:
http://igg.me/p/estas-tonne-first-official-cd-collaboration/x/3331126

Due, guardate questo video e innamoratevi anche voi:


Tre: andate qui e sganciate, c'è poco tempo:
http://igg.me/p/estas-tonne-first-official-cd-collaboration/x/3331126


9.6.13

New Glory

Sto leggendo il nuovo fumetto di Glory - mi piace chiamarlo l'update.
Ne sono venuto in contatto da un video del LastAngryGeek anche se non ricordo se ne avesse parlato bene ma, a memoria, non proprio benissimo.
Ad ogni modo, Glory non è che proprio un personaggio a cui sono affezionato o per cui io provi qualche interesse, anzi, e ogni volta che vedo il "Created by Rob Liefeld" un po' rabbrividisco. Perchè? Beh, per due motivi: il primo, è un ovvio clone di Wonder Woman quindi non proprio un concept originale (= è un'altra delle ideone rubacchiate), il secondo perché tutti i buoni scrittori che Liefeld ha potuto/saputo tirare dentro la sua etichetta hanno formato e riplasmato il personaggio rendendolo una cosa completamente diversa - in particolare considerando le abilità di scrittore del "buon" Rob (btw: uscito IMAGE in italia, rob mi esaltava).

Ma vedere il resltyling di Glory + gli ottimi disegni mi hanno messo molta curiosità - e aver scoperto che l'Extreme sta subendo tutta una serie di reboot da fumettisti indipendenti mi ha messo una certa allegria.
Oltretutto mi è sembrata una mossa estremamente coraggiosa - in particolare guardando Prophet.
Cioè Prophet, l'ammasso di muscoli che Stephen Platt faceva esplodere anni fa, ora è un astronauta caduto su un pianeta alieno:

e un fumetto sci-fi dall'aspetto molto francese, alla Moebius. Che sia buono, non lo so, ma l'idea è davvero tosta. 

Ma torniamo a Glory.
Non conosco molto bene il personaggio vecchio ma quello nuovo è una specie di super stronza che agisce come le pare in nome di una certa giustizia. Direi che sia quasi una stronza fastidiosa.
Il fumetto non gira tanto intorno a Glory ma a una ragazzina ossessionata dall'eroina e di cui ha costanti sogni estremante vividi. 
Glory pare essere scomparsa da anni e la ragazzina ne è alla ricerca, fino ad approdare su un'isola dove conoscerà un gruppo di persone devote a Glory e Glory stessa. Qui si renderà conto di essere una specie di prescelta nella sua guerra contro il "male".

Ora non voglio fare spoiler, la storia non è male, l'unica cosa che però mi ha lasciato l'amaro in bocca è che Glory non risalta come un personaggio simpatico, piacevole o a cui affezionarsi. Anzi.
E altra cosa su cui ho storto un po' il naso è il fatto che la protagonista della storia non sia Glory ma, appunto, la ragazzina.

I disegni sono ottimi, tanto di cappello - cura per il dettaglio, un sacco di mostri molto belli, espressioni convincenti, bei colori...
Un lettura che però non consiglio più di tanto, forse nel secondo volume tutto funzionerà meglio e credo che lo comprerò ma per ora più di 6½ non mi sento di dargli.

ps. Ho recentemente scoperto che ha lanciato una campagna su KickStarter per un reboot di BRIGADE che, ovviamente, ha raggiunto e superato la somma richiesta (da 17k a 26k) ancora prima di finire (mancano 6 giorni).