Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2006

Citazione pre-nanne

Uff... altre nottate di lavoro, ma finalmente mi ritiro a nanna.
Sta sera ho avuto la fortuna di chiamare al telefono una ragazza sconosciuta che ha partecipato a un seminario di Tony Robbins - volevo saperne di più.
Simpatica, mi ha trasmesso molta fiducia ed entusiasmo, come sospettavo, in realtà.
Certo, circa 1200 euro per 3 giorni intessimi non sono proprio pochi, però li metterò in preventivo.. un giorno.

Per concludere la giornata mi butto prima sulla lettura.
Sto finendo a tutta birra Nessun Dove di Neil Gaiman, (quasi) superando il piano di lettura della mappa del precedente post.
Una frase mi ha colpito e la voglio citare:
"Quindi il giorno divenne giorno d'attesa, cosa che lo era, lo sapeva bene, un peccato: i momenti devo essere sperimentati; aspettare è un peccato contro il tempo che deve ancora venire e contro gli istanti presenti che vengono trascurati".

Bello. Notte.

Libri che vanno

Infelice dell'ultima gestione delle mie letture (con ore investite pari a zero) ho deciso di buttare giù una rapida mappa mentale sul come organizzare il mio prossimo tempo sui miei amati testi.
La motivazione, come al solito, è quella di concretizzare quello che voglio e gestire meglio i momenti liberi.

Al momento compaiono 3 testi degli innumerevoli che attendono di essere scoperti ma, stendendo la mappa, mi sono accorto che stavo strafando. Risultato: "solo" 2 nei prossimi 10 giorni.
La mia pseudo prigrizia non mi ha più fatto approfondire con impegno la fotolettura e, questo, è al momento una delle mie maggiorni vergogne.
L'avessi fatto magari il numero di libri serebbe anche maggiore, cmq, dai, resisto.

Risultato della mappa: 10 pagine al dì dellabiografia di Steve Jobs (edito da arcanaLibri) e un capitolo del Bellissimo Nessun Dovedi Neil Gaiman.

Matematica da taschino - un sacco di link

Ho trovato un nuovo simpatico sito di esperimenti scientifici che mi ha fatto ricordare che da sempre ho pensato che un giorno avrei giocato con i miei figli a questo genere di attività ludico-scentifiche. Ecco trovato la fonte da dove cominciare, stampo un pò di pagine e metto via per i week end.

Il merito va a una serie di link presi da vari blog, tra qui segnalo questo con un giochino matemarico davvero notevole e la tecnica delle moltiplicazioni con le mani, made in Russia.

AH, questo è anche davvero forte, moltiplicazione disegnando rette parallele.

Sono le 2 passate, ieri ho fatto le 4:30 e il giorno prima ancora le 3 abbondanti.
Settimana di fuoco, la cosa che mi rattrista più di tutto è che non sono più riuscito ad andare avanti con le mie letture, ne tanto meno con i miei progetti.
Poco male - per queste 2 settimane - almeno vedrò 2 soldi puliti in tasca in più.

Blog(o)s

Oggi ho scoperto una seria di interessanti blog grazie al passaggio di una news da un collega, l'englishblog di blogo.it.
Blogo.it è un network che raccoglia un sacco di blog più o meno interessanti, costantemente in crescita di numero delle visite.
Gli argomenti trattati sono molteplici: si va dall'ambinete, al VOIP, ai viaggi, all'inglese. Insomma una nutrita fonte di informazioni e idee.

Un altro passo per un futuro senza televisione?
Dateci un occhio.

ps. questo post è interessante, sull'uso dei pannolini e le conseguenze sull'ambiente. Il libro citato è praticamente giù mio.

Palla che ti passa

Due settimane fa mi è arrivata una proposta dal lavoro di lavorare anche la sera e, si sà come son fatto, ho accettato di buon grado.
Quindi son ripartito con il passare le notti al pc.. Ufff

..poi si è sormontato il calendario da fare per la veglia dell'asilo, un papiro, le serate al centro speleo, poi un altro lavoro dall'ufficio e oggi una proposta di fare da spalla a un insegnante universitario, ma questo richiede che prima ripassi un pò di argomenti.
Insomma, milioni di nuovi progetti.
Ovviamente sono felice ma il mio fisico un pò meno e allora ho pensato di portare in ufficio la mia PALLAgigante che uso come sedia.
Comoda, fa stare in antiversione la schiena e, quindi, con una postura più naturale.
Mezza giornata di risate dei colleghi si sono trasformate in interessati "uhm.." .

Infine, 3 persone su 7 la vogliono acquistare per tenerla in ufficio.
Ahahah, che spasso...

Da paura

Questi mostri in foto sono una delle mie passioni della infanzia.
Uhm , in realtà stavo alle medie, quindi forse non è proprio infanzia, ma fa lo stesso..

Le metto sul blog per ricordare.
É un bel ricordo: facevano parte di una serie di stickers con mostri grotteschi, ferite disegnate, insetti disgustosi che andavano applicati sulla pelle per fare degli 'incredibili' scherzi.
Ovviamente era una schemenza, ma io mi divertivo moltissimo.
Ah, si, il nome era "Mini Schifezze".

Ricordo che ho conosciuto un gruppo di ragazzi più grandi con cui avevo simpatizzato perchè ritenevano la questione abbastanza fuori (per dirlo in gergo) ed io, di conseguenza, ero un elemento in qualche modo bizzarro ma decisamente simpatico ai loro occhi.
Questa cosa rinforzo moltissimo la mia autostima nel promuovere senza vergogna una delle mie atipiche passioni spesso ritenute infantili o stupide.
Quindi, un grazie sentito a chi non fa uso di paraocchi.

Violenza della non-presenza

Questa sera sul tg5 hanno trasmesso un servizio su un nuovo e violentissimo (ma violentissimo , violentissimo violentissimo , più violentissimo , super violentissimo ..) videogioco per la playstation2: rule of rose.
La storia narra di un gruppo di bambine sui 10 anni estremamente cattive che perseguitano la sfortunata protagonista. Lo scopo sarà sopravvivere chiedendosi fino a che punto si arrivi a rispondere al nemico di turno rappresentato è un bambino. Uhhh, che oppressione. E che beeeellllla idea. (Sarcasmo off).
Insomma, una provocazione che, come al solito, colpisce questi tristi telegiornali che amano non informarsi - oltre al fare pubblicità al panorama che addirittura mette in copertina uno shot del gioco - e fare di scandalo qualsiasi cosa che sia facilmente colpibile.
Bello che in chiusura mettono questa psicologo di turno che condanna il videogioco (o per lo meno dallo spezzone sembrerebbe così ma chissà..) come se fosse la Verità in persona .
AH, tristezza.

A prescindere che …

Galoppata dell'uomo macchina

Stavo pensando di aprire un nuovo dominio, oltre quello di mrkaizen.
Sto stendendo una lista delle cose che voglio fare e per cui devo investire tutto il mio tempo e la mia forza e volevo un metodo per monitorare me stesso alla luce del sole.
Per lo meno per il "sole" della rete che, fortunatamente, non tramonta mai.

Non essendo stato troppo fedele alle mie decisioni degli ultimi 2 anni, mi sento che è il momento di un passo in più. Sfoderare tutto il mio orgoglio, la mia rabbia, la mia passione.
Un quinto della mia vita sta finendo, il corso di speleo mi ha donanto nuova linfa e il desiderio di plasmare di più, di provare di più.
Disquisendo con un collega-capo dell'ufficio sul mio futuro presso la sua azienda mi sono reso conto che ho una certa marcia in più..
Cosa attendo per inserirla credo di saperlo solo io.

Vero è che in quest'ultimo mese e mezzo ne ho vissute di tutti i colori, tra un non troppo sereno rapporto con la mia ragazza e la tragica situazione fisica di u…