Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2014

Due canali, due

Un sentito Grazie al Buon sito freeplaying e soprattutto grazie al mitico Bruno Barbera per questo post 13 CANALI #YOUTUBE DI VIDEOGIOCHI CHE NON VI FARANNO SANGUINARE OCCHI E ORECCHIE da cui ho scoperto due bei canali di YT.

Ok, uno è oggettivamente bello, per "affrontare" l'altro devi essere pronto a un sacco di parolacce e tutta una serie di minchiate.... ma è fichissimo uguale. :)

Il primo è I LOVE NERD CULTURA diretto da Dario Moccia che mi ha sorpreso per la sensibilità e la cultura e, diciamolo pure, il lessico - quindi ecco qui uno di suoi:

Se sei intelligente e curioso lo guarderai... e poi le faccette che fa sono spassosissime.

Il secondo è Giorgio Cappello Di Paglia del canale DAL MIO PUNTO DI SVISTA  e questo è un suo video:

Ripeto: occhio eh, che il tasso di parolacce è altissimo.

Ad ogni modo se siete nerd e un poco come me dacci un occhio e magari iscriveti, dammit. :)

Gustose letture

Dopo l'ormai vecchio post ho letto Dylan per qualche mese ma poi, nulla da fare, ho mollato.
Storie così così, nulla che mi prendesse davvero - lo slancio su Dylan, lo ammetto, è morto. L'ultimo colpo l'ho dato al numero che dovrebbe davvero rilanciare Dylan, SPAZIO PROFONDO.

Disegni di Mari bellissimi, colori perfetti e una storia che mi stava prendendo tantissimo. Citazioni a parte, da Alien a Event Horizon, che non mi hanno dato TANTO fastidio (in linea di massima sono un po' contrario), il finalone alla AI CONFINI DELLA REALTÀ mi ha decisamente deluso. Ma perché sceglierne uno così fottutamente banale e decisamente cheap? Forse le aspettative erano troppo alte.

Vabbè, parentesi DD chiusa per sempre, immagino e passiamo a altre letture.
Il vero fumetto che spacca in questo periodo è.. ORFANI! Ma valàvalà, figurati se sta roba spacca... la delusione di leggere un fumetto di fantascienza che, sorpresone, non ha nessun alieno mi ha lasciato l'amaro in bocca, tant…

Quando uno è bravo, è bravo

Stasera sono andato, anche se per poco, a una sagra paesana per vedere un concerto di un mio compagno delle elementari, tale Fabio Miani.
É stato molto bello anche se breve.. ci mette un sacco di passione e pare si diverta un mondo.
E quindi, Bravo Fabio - quando la passione è la via della vita.

Il poster, un po' più carino della mia foto scadentissima:
Online ho trovato questo:

Oggi dormo

Ok, oggi dormo.

Mi ero dimenticato che avevo preso altri 2 giorni di ferie e son partito per il lavoro cmq - se non fosse per internet e lo smartphone.
Eh succede..
...almeno son passato in edicola a prendermi l'ultimo di Y e Orfani. Almeno.

Ferie ma a base di lavori

Questa settimana ho preso ferie e ho approfittato per fare dei lavori a casa. Ne avrei per i prossimi 10 anni credo, cmq sia mi son proprio stancato come non succedeva da un pezzo.

La bimba l'ho dovuta portare quasi tutti i giorni a Pd - sveglia alle 6.30 per poi riprenderla alle 13 (quindi 4 giri...) e nel restante tempo ho pianificato ed eseguito la pittura di parte del primo piano.

Volevo una cucina verde chiaro ma brillante e delle scale arancio/rosso ma dopo vari tentativi, bianco a parte e steso abbastanza bene, i risultati sono stati meno accesi e saturi ma cmq buoni.
Ho anche approfittato e creato un tenue arancio per un altra parete e a cui poi ho aggiunto dell'ocra per la tonalità delle scale che volevo. Il colore, però, è diventato un rosa(?) strano ma cmq buono, seppur un filo cupo. Forse mi stuferà molto presto ma ho già pensato come coprirlo... E poi ho fatto molta esperienza con i colori.

Tutto questo intervallato da altre cosette che mi hanno decisamente abbat…

La stampa è morta...

Ieri era l'ultima giornata di apertura della mia storica fumetteria. Ci sono capitato per caso, ero in centro con la famiglia e volevo giusto vedere se c'era un nuovo Savage Dragon o qualcos'altro nel mio abbonamento per passare gli ultimi giorni delle ferie invernali.
E invece ad accogliermi la brutta notizia.

Un po' come il supermercato vicino a casa, anche questa ha chiuso e un po' come il supermercato, la vita mi ha privato di un altro tassello, di un altro di quei posti che credi esisteranno per sempre e invece non è così. É un po' come il non voler crescere, speri rimangano per sempre.

Crisi, pochi soldi, scarsa capacità di vendità, chissà dove sta la colpa il risultato comuque è lo stesso - la privazione.
E ero lì che giravo tra un «eh, l'ultimo giorno» e quest'atmosfera di tristezza e, per me, solitudine. Sguardi bassi e avrei voluto comprare tutto, aiutare in qualche modo ma cosa posso fare. Nulla.
Alla fine ho preso 2 walking dead che seguo e …