31.12.12

2012 - the end

Poche ore e ci siamo, again.
Il fine d'anno in realtà mi è sempre stato antipatico, le feste in piazze mi fanno tristezza, quelle in disco da sempre disgusto, anche quando ci andavo convincendomi che fosse una figata. A volte mi andava bene, alla fine ritorno a casa e partitone con le console. Addirittura a volte era tutta la serata così, magari con qualche film di mezzo o addirittura con delle prove di recitazione e dei video fatti in 3-4 ore cercando di simulare gli action di John Woo, dal sottoscritto e amicone. Insomma, Vere seratone, cosa chiedere di più.

Stasera la serata sarà più tranquilla e in casa, come piace a me. Eh, si, sono un casalingo convinto e senza possibilità di cura. :P

Forse in quest'anno nuovo cambieranno alcune cosettine. Forse cosettone.
Il 2013 dovrebbe essere una buona annata, usciranno i miei 2 videogiochi e probabilmente piaceranno, e probabilmente svilupperò videogiochi fino alla pensione. Almeno, per quello che mi compete, farò di tutto per renderli qualcosa di speciale. Dovrei togliere il "probabilmente", perché deve essere così, altrimenti le ore passate piegato al pc non avranno avuto nessun senso.
Poi mi rimetterò in forma, probabilmente disegnerò un sacco e scriverò ancora e ancora e ancora.
Quindi si prospettano ore di sonno nel cestino, tutto come al solito quindi, ma siccome avevo un po' perso la strada forse l'ho ritrovata. Ho sognato tanto, negli ultimi anni, forse troppo. Fatto progetti ma mai raggiunto qualcosa di davvero notevole. Ho sofferto ed è ora anche di smettere e superare. Insomma, come si diceva con il buon Alessio sul nostro gioco, è proprio ora.

22.12.12

Le turles non tirano e i transformer che non si trasformano

Oggi altri giri per i regali di natale. 

Stasera ero al Toys center "vicino" a casa e, dopo aver fatto diversi giri nei centri di giocattoli, mi sono fatto alcune tristi idee su alcuni giochi.

La prima, i gormiti continuano a non vendere, direi (tk god). In realtà mio figlio Mattia ne ha voluto uno dal nonno, e pure bello grosso, ma se non fosse stato per il fatto che il materiale mi ha convinto come anche le rifiniture e che ha le mani(!!!), i vecchi modelli erano delle monnezze senza, devo dire che sarebbe rimasto lì. Ma la cosa che mi ha colpito è che le action figure erano tutte sugli scafali. Odddio, non che io abbia seguito i dati di vendita o che abbia girato tutti i negozi di Italia, ma questa è la mia impressione nel vedere tutte queste scatole ancora esposte (il 22 dic.).
Idem per i vari Ben10, vero che ce ne sono 8000 ma gli scavali non vengono svuotati come mi aspetterei (voglio dire: io li vorrei tutti). Certo che i prezzi degli action figure sono davvero alti e esagerati, a mio avviso, ma il design e la varietà mi colpisce sempre, sarà anche colpa dell'art director Dave Johnson (almeno per la prima stagione, poi non saprei).

La seconda cosa che mi ha colpito è che le TMNT non vendono. Non c'è un razzo da fare, rimangono lì. In giro per il web pare che abbiano un seguito pazzesco (forse più all'estero...) ma probabilmente il non avere una serie a cartoon davvero forte (forse l'ultima in 3d ma non l' ho vista, di sicuro non quella che sono nel futuro..) non aiuta nelle vendite. Però alcuni mezzi e la quantità di gadjet che hanno non è affatto male e, seppur a prezzo scontato, super moto trasformabili, versioni super accessoriate, furgoni apribili.. tutti lì. E la cosa mi dispiace un sacco.

La terza, e ultima: ma quanto ca**** fanno i nuovi trasnformer? Ora: ce ne sono anche qui 12000 tipi diversi. E la versione del film "normale" (dal design del razzo e affatto piacevole, a mio avviso), a quelli super deformed, ai PRIME, passando per quelli tipo animali ma non della serie ufficiale fino a tutta una serie di non traformabili che al massimo fanno fuoriuscire cannoni e mitra. Ecco: ma che razzo li fanno a fare i transformer NON trasformabili? Una volta andavi al negozio e volevi o il camion o la lamborghini o l'aereo o la radio.. ma tutti erano versione robot e versione mezzo/accessorio. No, adesso non si può fare più. Addirittura ci sono versioni con il mezzo chiuso che premendo, dal tetto tipo esce la versione robot ma senza gambe, come se fosse il pilota. Oppure in versione doppia, c'è la macchina E il robot già trasformato (pigri..) o ancora la pista delle macchinine dei transformer (con bumblebee e un altro) ma che sono praticamente delle hotwheels qualsiasi. Una porcheria.

Una cosa è certa: entrare in questo negozi è entrare in un vortice di confusione e indecisione che ti fa ancora una volta apprezzare i tempi di quando eri bambini,  sfogliavi topolino con i suoi spot e da lì sceglievi un master o un transformer (tra pochi, non 10.000 diversi) sperando che arrivasse proprio quello.