29.6.11

Indie games > Proun

Se pensate che i videogiochi non possono essere arte, ecco Proun, un altro esempio che dimostra il contrario, almeno visivamente. Proun è uscito da alcuni giorni, è assolutamente indie ed è uno di quelli che si distingue facilmente con una grafica ricercata e decisamente accattivante.
Realizzato in 6 lunghi anni praticamente da una persona sola, sfruttando l'ottimo l'Ogre Engine, è una sorta di gara di sfere pelose su un tubo. Lo scopo è evitare ostacoli ruotanto attorno a questo tubo e arrivare alla fine del percorso, come un qualsiasi gioco di corse. Il gioco è veloce, davvero veloce.
Su questo post si può leggere un po' di storia di sviluppo del gioco che è simpatica, almeno a chi può interessare.
Per tutti invece vale il consiglio di fiondarsi sul sito perché Proun è pay-what-you-want, ovvero se vuoi lo paghi decidendo quanto, se no lo puoi pure scaricare gratis.

Onestamente credo che valga qualcosa, almeno quei 5 euro ci stanno tutti. Anzi, da quelle poche partite che ho fatto, dall'impatto emotivo che ho avuto praticamente da subito, secondo me cade nella categoria dei 9.90 euro.
A scoprire il suo potenziale, credo sia il caso che questo sviluppatore possa aver la possibilità di sviluppare altri giochi e quindi è proprio il caso di sganciare la moneta.
É, come dire, l'occasione di comprare un buon quadro da un buon artista emergente.

Update: Tiè, ci metto anche il video, che è proprio simpatico e ha questa musichetta carina che ci sta proprio bene come sottofondo, mentre disegno:

17.6.11

Super Meat Boy Ultra Edition +Signed

Che dire se non: mio.

Con le mie sporadiche partite sono al terzo mondo e al momento non ho nessun rimproverò per i ragazzi del team meat.
Morire 400 volte in uno stage, stranamente, non mi fa voglia di spaccare il pc.
Vero che sono uno di quelli che facilmente seleziona hard quando gioca, ma con SMB morire è davvero facile e effettivamente a volte pure piacevole.
Il respawn immediato è un tocco di classe, e vedere alla fine tutte le proprie morti in un colpo solo premia davvero la fatica.
La scatola dell'edizione ultra è di ottima qualità con colori brillanti e ottima carta, ha una bella cover in rilievo, 2 stickers di buone dimensioni e il libretto del making-of che, seppur non brossurato, è ben fatto e molto interessante. L'unico dramma è aprirla, dato che è sigillata sotto e sopra con del nastro adesivo molto tenace.
Per il resto, merita.

11.6.11

La SEGA rilancia Shinobi

Il buon vecchio Shinobi è un videogioco del passato che ricordo sempre con piacere. Non solo ha riempito i miei minuti pre e dopo scuola media al bar vicino la fermata dell'autobus, ma anche i miei sogni di infante desideroso di diventare un ninja.
L'originale da bar rimane secondo me un gioco storico, e i vari capitoli del mega drive mi hanno sempre appassionato.

Certo, c'è il buio episodio sul game boy advance, che è davvero schifoso, ma quando la sega ha recentemente annunciato un nuovo capitolo di Shinobi, ne sono rimasto piacevolmente sorpreso.
Poi è uscito un video e ho detto «uhm.. ma stiamo a vedere..» anche se alcune scene, almeno da sviluppatore, mi hanno oggettivamente fatto pensare male.
Oggi ho visto 6 minuti di partita da youtube:



I commenti degli utente sono molto negativi, in particolare sulla grafica, ma si sa, la gente spara su qualsiasi cosa sia in qualche modo debole. Però in parte hanno ragione, è miserella, un pelo noiosa e onestamente manca completamente di stile, al contrario di quello vecchio (sin vecchio, destra nuovo):

I colori sono bruttini, le animazioni così così e mi sembra davvero poco avvincente e un tantino lento. Certo, neanche (Revenge of the)Shinobi su Mega drive era veloce e dinamico, però aveva un suo fascino e una meccanica che si sposava alla sua velocità. Il capitolo dopo, invece, ha introdotto la corsa e la scivolata che hanno reso tutto un pò più veloce e dinamico. Il video del reboot non sembra ne carne ne pesce: la velocità di azione pare abbastanza casuale, invece di girare attorno a una meccanica pensata.
I livelli mostrati mi sembrano poco divertenti e la sequenza a cavallo fa pena, oltre a non convincermi la camera in gioco seppur dinamica - questo confronto vecchio nuovo rende proprio bene l'idea:


Voglio sperare in un buon gioco, ma onestamente ho dubbi. É ovvio che si può prendere una nuova direzione con la saga, però apparentemente mi sembra che abbiano investito poco.

Al contrario, devo dire che i ragazzi della WayForward sembra stiano facendo un ottimo lavoro (stile, design, situazioni) sul nuovo capitolo di Bloodrayne, almeno a vedere il trailer:



Non sono assolutamente un fan della serie eppure mi pare che questo clone (apparentemente almeno) di castelvania abbia davvero tutte le carte in regola per essere un ottimo action game come piace al sottoscritto. Poi magari il gioco è noiso come la morte, ma almeno mi ha colpito positivamente..
A vedere il video di Shinobi avrei preferito che fosse fatto più in questo modo che non come quello che invece ci hanno presentato.