25.5.07

Incarico che viene, incarico che va..

In ufficio mantengo in testa ancora questa sensazione di ignoranza e maldestria.
Passerà, ma finché non mi metto deciso sui libri, NON passerà.
Ieri, per lo meno ho fatto bella(ina) figura riuscendo a dedurre una vecchia formula di trigonometria (la adoravo) per far muovere un bruco su un progetto di animazione.
Almeno quello...

Questa mattina ho consegnato per l'altra domanda come assistente di un altro insegnate, mio amico, presso un'altra facoltà.
Si tratta di un corso che copre lezioni di Photoshop, database, reti wireless e altre cosette.
La retribuzione è quello che è, sicuramente più bassa del trascorso corso, ma mi fa solo che piacere poter entrare e rafforzare la mia partecipazione universitaria.
L'unica cosa è che non voglio fare è essere uno di quelli che spiega ma non lavora nel campo. Insomma, misurare le mie mosse per non far parte di quella gerarchia che ho tanto criticato nella mia esperienza di studente.

Tra parentesi ieri mi son ammazzato saltando il divano. Sentivo che non stavo prendendo bene le misure e che non dovevo saltare, ma preso dall'impulso (ahh, maledetto) ho spiccato il balzo. Il ginocchio, invece, ha preferito dialogare con la schiena del divano. Pessima idea, vecchio mio.
Nulla di che, più che altro tanto dolore e un giorno senza corsa, ma il numero delle escoriazioni cresce.
Mia morosa si è pure spaventata.
Io, invece, ridevo nel dolore. Che è il più scemo? (risposta: onussen).

E anche questa...

Finito anche il "mini" dvd delle foto dell'asilo.
Un bel da fare che mi ha fatto buttar via 5 cd, comprare masterizzatore dvd nuovo (era ora) e passare l'ennesime serate davanti al pc a divertirmi.
Per fortuna che, qualità a parte, assieme ai bundle dell'hardware comprato c'erano anche dei programmi di NERO per fare menù per dvd.
Si, spartani e su alcune cose davvero vergognosi, però per le meno mi hanno salvato dall'usare "presto dvd qualcosa", programma in regalo con un vecchio numero di Computer Bild.
Brrr, mi vengono i brividi anche solo a pensarlo, quel programma...

..son quasi le una, domani volevo andare a correre un altro - settimana scorsa mi son fatto tutto il corrimano che accosta il fiume perdendo l'equilibrio solo una volta. Su circa 100 metri credo di aver battuto il mio primo record.
Non sufficientemente pago mi sto allenando su un altro, ben più in là come dislocazione, ma dalla larghezza di metà centimetri e leggermente meno stabile, nel senso che risente poco di più del mio peso.
Seppur fossero le 7 di mattino alla fine ho avuto i primi spettatori - gente che usciva in giardino per fare le pulizie - ma per fortuna non mi hanno in nessun modo infastidito, anche se si son fermati a discutere e parlare, come ogni buon vicinato dovrebbe fare, di questo strano individuo "acrobata" .
Ad ogni modo la prox volta spero di esser solo...

17.5.07

Malessere a singhiozzo

La settimana scorsa, dopo una sveglia alle 6, alzata dal letto dopo 20 minuti e una bella corsa con ovvi salti e camminate su muretti e corrimano, ho passato un mercoledì mattina pieno di stanchezza e leggera febbre.
Nel pomeriggio niente lavoro, ma a letto fino al giorno dopo, dove mi è rimasto un gran mal di testa.

Quest'anno ho avuto due settimane di malessere con febbre alta e spesso la mia solute non è stata delle migliori.
Mi chiedo a cosa sia legato questo stato di salute altalenate e mi rendo conto che al lavoro è un periodo in cui non mi sento appagato e felice di quello che faccio. Mi sento incompetente e molto spesso nella mia testa suona una melodia di scarsa capacità, proprio opposta al mio tipico ottimismo.
Devo rivedere le mie conoscenze e non mi sento per nulla preparato, complice anche il tempo di realizzazione dei lavori, a volte davvero stretto.
Insomma, devo studiare per sentirmi più a mio agio e forte delle mie conoscenze.

Mi chiedo anche se a volte non sono troppo azzardato con il mio free runnign dato che, nel eseguire salti sui muretti e camminate in bilico, non avendo ancora la completa padronanza, ho spesso paura fino alla fine dell'esecuzione. E si che eseguo i trick solo se me la sento davvero e con la massima cautela.
Vai a capire te.. É un come le prima volte in grotta, calarsi nei pozzi da 50 metri, sospesi nel buoi e umidità, senza appigli e incominciare a girare su se stessi mentre si scende.

Per lo meno oggi ho avuto una soddisfazione, con l'università. Forse farò l'assistente per un altro corso dal prossimo anno, e a partire da settembre sarò tutor-didattico (sempre se non cambio idea) di una decina di giovani studenti.
Oggi c'è stata la presentazione in cui ho parlato con il resto del "team" ed è stato bello ri-respirare l'aria scolastica e vedere i "miei" ragazzi che mi salutano con gioia che reputo davvero sincera.

in-Successo del fumetto

Ecco, un altro fumetto italiano viene chiuso, e non parlo di uno piccolo, insignificante, sconosciuto personaggio, ma di Prezzemolo, la mascotte Gardaland.
Qui la petizione per bloccare questo scempio da (ben) 35000 copie al mese. Dico, 35000 copie al mese. Un risultato davvero notevole.
Sembra che, però, gli stranieri (americani?) che hanno comprato il parco non pensino che il personaggio, a cui è dedicato anche un cartoon di un certo successo, sia in qualche modo utile.
E siccome probabilmente indirizzato a un pubblico infantile, è meglio eliminarne il mensile.
Mi spiace per il buon DePretto (che conosco), l'autore del fumetto che era riuscito, assieme a Ferrario, a creare un interessante, almeno per i più piccoli, alternativa a Topolino.
Ciao Prezzo, speriamo a presto.

Non sono proprio sicurissimo di quello che sto per scrivere ma mi pare che un'altra testata fumettistica made in italy abbia fallito.
Sto parlando di Brand new, antologica raccolta che speravo mensile ma dalla cadenza tutt'altro che rispettosa del calendario. Ho visitato il sito e sull'ultimo numero il riassunto dei contenuti dice "l'ultimo numero".
É lo stesso gruppo di wondercity, fumetto a cui avevo tentato anch'io di collaborare (come colorista) fallendo subito causa depressione per mancata esperienza.
Anche questo, che ritengo BELLISSIMO, esce a fatica.. Pare per questioni qualitative.
Mi domando perchè il mercato non dia il giusto supporto a certe opere che meritano, fatto sta che mi rattrista pensare che non funzionino causa mancanza di distribuzione, considerando poi che sarebbe anche un mio sogno poter vivere di disegno e arte.

Oddio, son sicuro che riuscirò a scavarmi la mia nicchia, però l'idea che i ragazzi di wondercity non ce l'abbiano fatta mi fa pensare.
Ma ancor più mi fa pensare a Brand new che, da antologia, avrebbe (magari HA) dovuto pensare a precedenti casi che, ahime, hanno chiuso - e parlo anche di grossi calibri.
Uhm, non credo che il fumetto italiano sia in crisi, semplicemente non ha troppo spazio in un panorama offuscato da una caterva di manga a volta inutili, a volte stupidi, a volte Meravigliosi che, non ce nulla da fare, vanno di moda o comunque vogliono farceli passare come se fosse davvero così..
Prezzemolo, forse devi trasformarti in qualcosa come un super-sayan..
Opps, lo fai già (nel cartoon), e che schifezza.

16.5.07

Tuttofare a go-go

Alla fine la tombola è riuscita.
Temendo pluri ambi e decine e decine(!) di altri vincitori in contemporanea, ero abbastanza ansioso che finisse invece qualcosa deve aver funzionato ed tutto è filato liscio - il mio programma autogenerante gruppi di numeri ha fatto il suo sporco dovere.
Ancora una volta un buona lavoro, insomma...

Mi chiedo come sia possibile, ma forse la provvidenza, la mia discreta pianificazione e la speranza dei giocatori di accaparrasi i premi più grossi ha giocato a mio favore.
Cmq, anche questa è passata.

Ora devo prepare dei cd delle immagini dell'asilo e modificare dei pps che non funzionano per qualche arcano motivo.
Devo proprio imparare a dire di no, almeno qualche volta.
Per fortuna che nessuno si è ricordato della mia idea del teatrino di sagome di cartone animate o dei miei giochi di ombre cinesi.
Lezione imparata: pensa, ripensa, poi proponi - alla fine dì di no.
Forse.

3.5.07

Tombola finita. Spero.

Con questa settimana speravo di concludere American Gods di Gaiman invece la tombola dell'asilo mi ha proprio fregato.
L'ennesima lezione del "fai oggi quello che potresti fare domani", per quanto ci sia stata la malattia a bloccarmi per una settimana - e non è poco.
Per lo meno credo di aver finito. O, almeno, mi sembra.
Domani mi aspetta una giornata all'insegna della nuova medicina germanica del dr. Hamer, con il primo corso. Speriamo sia entusiasmante come credo.

Con tutti questi ponti almeno sono riuscito a farmi un sacco di ore di allenamento con il mio parkour, capendo un pò meglio alcuni dei miei limiti. Ho scoperto un sacco di bei posticini e molti muretti stretti dove correre in equilibrio è proprio una bella sfida.
Comunque mi rimane difficile muovermi allo sguardo degli altri per questo esco in orari abbastanza impensabili. Ci devo lavorare su.

Per l'estate vorrei riuscire a fare un decente monkey vault e magari anche a superare la finestra della mia cucina fino in giardino. Anche i wall flip sono molto spassosi, ma ancora non mi fido a roteare su me stesso. In realtà anche i dash vault, per non dire il triple kong mi fanno impazzire. Beh, io mi alleno, quello che vieni viene.
Almeno i precision mi riescono abbastanza bene.
Una cosa bella del vivere a casa propria è che posso saltare a destra e manca in ogni ora e dovunque, senza nessuna lamentela. O quasi.
Devo solo stare attento che il mio cucciolo non mi imiti - fortunatamente sembra essere molto attenta e non azzardare rischi inutili.
Cmq il salto del divano a piedi uniti è ormai prassi quotidiana.