Passa ai contenuti principali

Emozioni forti


La vera primavera sta tardando ad arrivare eppure l'allungamento delle giornate è già un piacevole preludio. Svegliarsi alla mattina e trovare il sole che splende o rientrare la sera dal lavoro senza dover accendere i fari della macchina mette allegria, no?

Una cosa che mi regala meno gioia, invece, è che non sono ancora riuscito ad avere l'ADSL a casa – motivo per cui le mie parole su questo blog sono proprio rare in questo ultimo periodo.
Spero che nel giro di 15 giorni tutto si risistemi.

Intanto la mia sveglia mattutina intorno le 6:30 funziona alla grande.
Il metodo che sto seguendo per riuscirci è molto semplice quanto efficace.
Ho associato moltissimo dolore al non riuscire ad alzarmi e quindi mi sento di perdere qualcosa di davvero importante se non lo faccio – il tempo, innanzitutto, e quindi soprattutto opportunità. Ma come esattamente? Beh, formulando delle domande che mi spingessero a vivere questo dolore e poi intensificarlo il più possibile.
Tipo: cosa mi perdo se non lo faccio? Sarò depresso o contento se mi non mi alzo presto? Come sarà il mio stato emozionale? Sarò un esempio se poltrisco? Quanto tempo posso recuperare la mattina per fare le mie cose, quelle che mi rendono felice e allegro? Mi realizzo se non mi alzo? Cosa mi sto perdendo davvero? Se voglio migliorarmi è il caso che dorma fino a tardi? Se voglio raggiungere i miei obiettivi di vita mi conviene dormire così tanto? Fino ad oggi dormendo ho avuto qualche genere di risultato sbalorditivo? Dormire ha migliorato davvero qualcosa? Non è più bello avere più ore disponibili in una giornata? Come sarò fra 5 anni se continuo a riposare oltre il dovuto? E fra 10 anni? Sarà soddisfatto del mio percorso?

..e così via. E il bello è che le risposte aprono nuove e rinforzanti domande.
Funziona.
Chiaro che comunque dormo le mie ore e, a volte, recupero, se faccio troppo tardi.

Ah, si, dimenticavo, sento la necessità di farmi le domande spesso e comunque di rivedere frequentemente (leggi: tutti i giorni) i miei obiettivi.
Ovvio, no? Altrimenti che mi alzerei a fare se non sapessi cosa voglio?

Commenti

Post popolari in questo blog

Indies alla riscossa: Rain World Alpha 150224 e il prototipo di Ninja Rising ver.C86

Rain World, in arrivo per quest'estate su STEAM dopo aver starvinto la campagna su KickStarter ($62.3k contro i $25K richiesti). Bellissima pixel art, vien voglia di disegnarne.

Si spera solo che sia effettivamente divertente - ho alcuni dubbi su alcune scelte ma as usual son pronto ad adattarmi ;).

E che dire del prototipo di Ninja Rising, qui in ver.C86 Prototype(UE4 version)? Per ora io dico: magnifico. Lo voglio su PC:

People of Parkour Ep. 5 | Father & Son

Così dovrebbe essere... ;)

Questa volta NON è passato un anno...

...dall'ultimo post anche se il blog mi pare morto, più che altro perché non mi va di scrivere (roba davvero troppo personale) e uso più che altro l'app JOURNEY (per questo, anche se non sempre).

Devo dire che questi ultimi 2 anni no sono stati il top e il 2016, con papà in ospedale, abbastanza uno schifo. E alla depressione si aggiunge il procrastinare, la pochissima voglia di fare (a casa), l'odio per il lavoro e, forse, la vita.

Chissà come andrà a finire ma per ora non sono proprio sui binari giusti.
Devo però ammettere che scrivere, e scrivere anche qui, mi piace sempre molto, molto di più se lo faccio dalla tastiera e non da una virtuale.
Un po' come il disegnare, che mi piace sempre e mi da sempre molta gioia.
Mi metto su un tè e poi vediamo che fare stanotte.