Passa ai contenuti principali

La stampa è morta...

Ieri era l'ultima giornata di apertura della mia storica fumetteria. Ci sono capitato per caso, ero in centro con la famiglia e volevo giusto vedere se c'era un nuovo Savage Dragon o qualcos'altro nel mio abbonamento per passare gli ultimi giorni delle ferie invernali.
E invece ad accogliermi la brutta notizia.

Un po' come il supermercato vicino a casa, anche questa ha chiuso e un po' come il supermercato, la vita mi ha privato di un altro tassello, di un altro di quei posti che credi esisteranno per sempre e invece non è così. É un po' come il non voler crescere, speri rimangano per sempre.

Crisi, pochi soldi, scarsa capacità di vendità, chissà dove sta la colpa il risultato comuque è lo stesso - la privazione.
E ero lì che giravo tra un «eh, l'ultimo giorno» e quest'atmosfera di tristezza e, per me, solitudine. Sguardi bassi e avrei voluto comprare tutto, aiutare in qualche modo ma cosa posso fare. Nulla.
Alla fine ho preso 2 walking dead che seguo e una cosa a caso che mi sembrava carina, 14 euro sopra, non sapevo scegliere girandomi su me stesso tra i 4 corridoi del posto, con un groppo in gola.

Addio Metropolis, ex FumettoMania in cui ho speso un patrimonio ma da cui ho ricevuto in cambio sogni di carta che mi hanno tenuto sveglio per tantissime notti e mi hanno aiutato a capire cosa mi piaceva davvero.
Addio davvero, non sai proprio quanto mi mancherai.

Commenti

Post popolari in questo blog

Indies alla riscossa: Rain World Alpha 150224 e il prototipo di Ninja Rising ver.C86

Rain World, in arrivo per quest'estate su STEAM dopo aver starvinto la campagna su KickStarter ($62.3k contro i $25K richiesti). Bellissima pixel art, vien voglia di disegnarne.

Si spera solo che sia effettivamente divertente - ho alcuni dubbi su alcune scelte ma as usual son pronto ad adattarmi ;).

E che dire del prototipo di Ninja Rising, qui in ver.C86 Prototype(UE4 version)? Per ora io dico: magnifico. Lo voglio su PC:

People of Parkour Ep. 5 | Father & Son

Così dovrebbe essere... ;)

Questa volta NON è passato un anno...

...dall'ultimo post anche se il blog mi pare morto, più che altro perché non mi va di scrivere (roba davvero troppo personale) e uso più che altro l'app JOURNEY (per questo, anche se non sempre).

Devo dire che questi ultimi 2 anni no sono stati il top e il 2016, con papà in ospedale, abbastanza uno schifo. E alla depressione si aggiunge il procrastinare, la pochissima voglia di fare (a casa), l'odio per il lavoro e, forse, la vita.

Chissà come andrà a finire ma per ora non sono proprio sui binari giusti.
Devo però ammettere che scrivere, e scrivere anche qui, mi piace sempre molto, molto di più se lo faccio dalla tastiera e non da una virtuale.
Un po' come il disegnare, che mi piace sempre e mi da sempre molta gioia.
Mi metto su un tè e poi vediamo che fare stanotte.