Passa ai contenuti principali

Disinteresse


Con questi ultimi week end vedo un certa crescita nell'ambito del clan (la famiglia) e della banda (amici). Sono contento e soddisfatto.

Finalmente ho parlato con il mio capo.
In realtà prima mi sono mosso presso degli organi statali (e non) per avere certe informazioni che, naturalmente, mi hanno chiarito alcune cose.
Abbiamo rapidamente discusso delle mie porposte ma pare non sia interessato, troppo stress, troppo indaffarato, troppo poco tempo, dice.
Dal tono e modo di esporre le sue motivazioni si intuisce facilmente quanto di vero ci sia in quello che dice, ma non fa nulla - non potevo comunque fidarmi di una persona che va rincorsa per quasi un mese e mezzo per cose, poi, che lo potevano solo aiutare.

Invece ho mosso i primi passi verso il mio vecchio progetto nell'arte sequenziale, il fumetto.
Ho buttato giù, di getto, una pianificazione e alcune motivazioni sul perchè ricominciare. Oggi ho spedito il file al mio Amico e co-creatore, vediamo cosa ne viene fuori.
Il progetto andrebbe sviluppato in secondo piano rispetto ad altre attività lavorative più sicure, non deve stressarmi(ci) ma deve diventare un invito a dedicarci passione.
Vuole essere tranquillamente un'operazione a lunga scadenza, insomma.
Si progetta per farne qualcosa sui cui andare davvero fieri, altrimenti tanto vale lasciarlo nel cassetto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Indies alla riscossa: Rain World Alpha 150224 e il prototipo di Ninja Rising ver.C86

Rain World, in arrivo per quest'estate su STEAM dopo aver starvinto la campagna su KickStarter ($62.3k contro i $25K richiesti). Bellissima pixel art, vien voglia di disegnarne.

Si spera solo che sia effettivamente divertente - ho alcuni dubbi su alcune scelte ma as usual son pronto ad adattarmi ;).

E che dire del prototipo di Ninja Rising, qui in ver.C86 Prototype(UE4 version)? Per ora io dico: magnifico. Lo voglio su PC:

People of Parkour Ep. 5 | Father & Son

Così dovrebbe essere... ;)

Questa volta NON è passato un anno...

...dall'ultimo post anche se il blog mi pare morto, più che altro perché non mi va di scrivere (roba davvero troppo personale) e uso più che altro l'app JOURNEY (per questo, anche se non sempre).

Devo dire che questi ultimi 2 anni no sono stati il top e il 2016, con papà in ospedale, abbastanza uno schifo. E alla depressione si aggiunge il procrastinare, la pochissima voglia di fare (a casa), l'odio per il lavoro e, forse, la vita.

Chissà come andrà a finire ma per ora non sono proprio sui binari giusti.
Devo però ammettere che scrivere, e scrivere anche qui, mi piace sempre molto, molto di più se lo faccio dalla tastiera e non da una virtuale.
Un po' come il disegnare, che mi piace sempre e mi da sempre molta gioia.
Mi metto su un tè e poi vediamo che fare stanotte.