Passa ai contenuti principali

La bella solitudine

Sta sera sono solo.
La mia lei è a letto, ammalata, e quindi la piccola le fa compagnia.
Io son qui, davanti allo schermo, che conto il tempo progettando la tombola della festa d'estate per l'asilo..
...Ovviamente in ritardo. Cmq il carico di lavoro non mi sembra così impegantivo e ho circa 3 settimane.
Quindi la serata si articolerà di progettazione, lettura, firma contratto scolastico (che, in completo stile italiano, mi è arrivato settimana scorsa anche se ho già finito la collaborazione) e poi, credo, nanne.

Domani si torna a scuola per un altro esame. In realtà una "scusa" per riprendermi il libro imprestato al professore, fare due piacevoli chiacchere (e sperare di offrirgli il caffè che puntualmente paga lui) e rivedere i ragazzi.
Intanto Sogno , anzi progetto, come imbrattare la mia casa e, chissà, darci un tono più stimoloso (volevo scrivere design ma non ci sta) o forse creativo, da espressione in qualche modo del pensiero kaizen.
E poi ci sono i metri di taverna da ricorpire con il sughero per poterci fare il muro delle idee.

Recentemente ho anche terminato questo romanzo di David Wellington, Zombi Island, che è stata una discreta lettura.
Capitoli veloci, personaggi un pò piatti, una discreta atmosfera ma, ancora una volta, la questione della mente collettiva.. Uhm, questo tema proprio non mi va giù.
L'ho comprato solo per il titolo anche se quello originale, Monster island, direi fosse più azzeccato, a parer mio. Forse con quello non l'avrei mia acquistato, ma sta di certo che perde un pò del suo significato che credo l'autore abbia voluto comunicare.

Cmq anche questa settimana ho fatto un sogno di ambientazione post-zombi, con morti viventi a caccia di vivi, rigorosamente lenti, e situazioni senza via di fuga.
Sarebbero incubi ma, in qualche modo, adoro farli e non temo l'orripilante ambientazione, oltre che non svegliarmi terrorizzato.

Commenti

Post popolari in questo blog

Indies alla riscossa: Rain World Alpha 150224 e il prototipo di Ninja Rising ver.C86

Rain World, in arrivo per quest'estate su STEAM dopo aver starvinto la campagna su KickStarter ($62.3k contro i $25K richiesti). Bellissima pixel art, vien voglia di disegnarne.

Si spera solo che sia effettivamente divertente - ho alcuni dubbi su alcune scelte ma as usual son pronto ad adattarmi ;).

E che dire del prototipo di Ninja Rising, qui in ver.C86 Prototype(UE4 version)? Per ora io dico: magnifico. Lo voglio su PC:

People of Parkour Ep. 5 | Father & Son

Così dovrebbe essere... ;)

Questa volta NON è passato un anno...

...dall'ultimo post anche se il blog mi pare morto, più che altro perché non mi va di scrivere (roba davvero troppo personale) e uso più che altro l'app JOURNEY (per questo, anche se non sempre).

Devo dire che questi ultimi 2 anni no sono stati il top e il 2016, con papà in ospedale, abbastanza uno schifo. E alla depressione si aggiunge il procrastinare, la pochissima voglia di fare (a casa), l'odio per il lavoro e, forse, la vita.

Chissà come andrà a finire ma per ora non sono proprio sui binari giusti.
Devo però ammettere che scrivere, e scrivere anche qui, mi piace sempre molto, molto di più se lo faccio dalla tastiera e non da una virtuale.
Un po' come il disegnare, che mi piace sempre e mi da sempre molta gioia.
Mi metto su un tè e poi vediamo che fare stanotte.