Passa ai contenuti principali

Vault o morte

Ieri è successo l'impensabile.
Sono 3 giorni che riesco ad alzarmi molto presto - grazie super caldo! - e a farmi la mia corsetta e parkour.
Da un paio di settimane ho"scoperto" un bel parco con lunga staccionata di legno, tanta ombra e pubblico nullo. Desideroso di riuscire a fare finalmente un vault da manuale, mi son dato da fare.
Una dose di insicurezza e la paura di farmi male mi hanno trattenuto nel lanciarmi completamente. Come soluzione, giovedì mattina mi sono allenato ai salti sul divano con continue prove e riprove fino a fare finalmente un monkey vault con appoggio a due mani, gambe al petto e atterraggio disinvolto.
Allora ho provato sulla staccionata al parco e, intorno le 7 di mattina di sabato, c'è l'avevo fatta. Tutto era perfetto, continuavo a saltare e risalatare, come se fosse una cosa semplice e naturale. Sembrava un filmato in loop. Non mi sembrava vero. Mi chiedevo perchè non c'ero riuscito prima. Un'equazione che, risolta, suona banale anche solo da pensare. Una totale gioia.
Mezz'ora dopo, sudatissimo e stanco, rincasavo con un bel sorriso stampato in faccia.

Peccato aver incrociato un'altra staccionata e aver deciso di riprovarci.
E uno, perfetto, e due, aspetta troppo poco slancio, e tre.. Uno dei miei piedi, chissà quale, si è bloccato sulla staccionata, le mie mani non si sono adoperate per salvarmi dall'impatto.
Il mio viso- l'occhio destro, per precisione - ha collimato con la superficie del pavimento. Mi son subito rialzato con il sangue che colava dal sopraciglio, scoprendo che, velocissimo, mi aveva sporcato tutta la gamba destra, poi, toccandomi, anche la mano e il braccio. Dolore proprio poco, più che altro la sensazione di aver distrutto gli occhiali (falsa, ancora interi) e a fastidiosa idea di chiamare mia morosa per farmi portare in ospedale. L'ho avvisata della scarsa entità del danno, mi son lavato a una fontana per non presentarmi con tutto quel sangue (che continuava a scendere, anche se più contenuto), ed ho atteso la mia donna che è stata calmissima e bravissima. Contro le mie più rosee previsioni.
Tutto è filato liscissimo, son andato a casa, doccia, ospedale, attesa.
5 punti, tante botte e infelicità di non poter riprovare questa mattina.
Tanto la settimana passa veloce-veloce...

Commenti

Post popolari in questo blog

Indies alla riscossa: Rain World Alpha 150224 e il prototipo di Ninja Rising ver.C86

Rain World, in arrivo per quest'estate su STEAM dopo aver starvinto la campagna su KickStarter ($62.3k contro i $25K richiesti). Bellissima pixel art, vien voglia di disegnarne.

Si spera solo che sia effettivamente divertente - ho alcuni dubbi su alcune scelte ma as usual son pronto ad adattarmi ;).

E che dire del prototipo di Ninja Rising, qui in ver.C86 Prototype(UE4 version)? Per ora io dico: magnifico. Lo voglio su PC:

People of Parkour Ep. 5 | Father & Son

Così dovrebbe essere... ;)

Questa volta NON è passato un anno...

...dall'ultimo post anche se il blog mi pare morto, più che altro perché non mi va di scrivere (roba davvero troppo personale) e uso più che altro l'app JOURNEY (per questo, anche se non sempre).

Devo dire che questi ultimi 2 anni no sono stati il top e il 2016, con papà in ospedale, abbastanza uno schifo. E alla depressione si aggiunge il procrastinare, la pochissima voglia di fare (a casa), l'odio per il lavoro e, forse, la vita.

Chissà come andrà a finire ma per ora non sono proprio sui binari giusti.
Devo però ammettere che scrivere, e scrivere anche qui, mi piace sempre molto, molto di più se lo faccio dalla tastiera e non da una virtuale.
Un po' come il disegnare, che mi piace sempre e mi da sempre molta gioia.
Mi metto su un tè e poi vediamo che fare stanotte.