Passa ai contenuti principali

A mente lucida i miei perché


Oggi mi sento abbastanza bene.Sono discretamente in forma, mi sto controllando con il cibo, sono abbastanza soddisfatto. Abbastanza, ma mai troppo. A volte mi chiedo se sono troppo pretenzioso.Uhm, no.. credo semplicemente di perdere il fuoco della situazione, dedicarmi a cose non importanti e la sera rendermi conto di non essere stato produttivo finendo nella fossa dell'insoddisfazione.

Maledetto circolo vizioso... non fai delle cose, ti stufi insoddisfatto, magari ti lamenti e invece di reagire continui a perdere tempo.
Mi rendo conto che in questo ultimo periodo ho perso la via perché effettivamente avevo perso di vista il mio scopo (anzi, la serie di scopi...).
E perché l'ho fatto?
Perché non guardavo più tutti i giorni il mio live plan e vivevo molto alla giornata, dimenticando cosa voglio raggiungere, non dando un senso alle mie cose. È una di quelle cose che capitano spesso ma che bisognerebbe tentare di evitare. Ci vuole lucidità e il famoso scopo di cui sopra, definito con la massimo livello di dettaglio. Se voglio percorrere questa fantomatica strada dell'eccellenza devo ricordarmi perché lo faccio, altrimenti perché continuare?

Devo prendere appunti e segnarmi i miei perché.
Prima ho steso, di là, in cucina, le mie mappe mentali per i miei libri. Finché non mi sarò chiarito tutte le tematiche e l'organizzazione degli argomenti non ha senso che continui a scrivere per poi rivedere, spostare, aggiungere, tutti in maniera molto disorganizzata e confusa. Credo che in questo modo finirei di iniziare un'altra delle tante cose che poi lascio lì e non termino riguardando, un bel giorno, colto da rimpianti e nostalgia.
Insomma, ci vuole una mappa e, quindi, uno scopo o non sarò produttivo come vorrei. Uno scopo per definire cosa voglio raggiungere con questi scritti.

Uhm, ora torno di là, riprendo in mano carta e penne colorate e riparto. Mi piacerebbe scrivere una decina di pagine al giorno, forse l'avevo già scritto da qualche parte, ma prima di azzardare numeri devo chiarirmi molti punti.

Ah, si, mi sono venuti in mente anche degli altri temi per altre storie, più sul genere fantasy.
Amico mio che vuoi stupire il mondo dell'arte sequenziale con me, rispolvera le pagine del progetto fantasy che desidererei, nel tempo libero (si, si, ce n'è.. credimi), pensare anche a quello.

Un saluto a tutti, buon week end.

Commenti

Post popolari in questo blog

Indies alla riscossa: Rain World Alpha 150224 e il prototipo di Ninja Rising ver.C86

Rain World, in arrivo per quest'estate su STEAM dopo aver starvinto la campagna su KickStarter ($62.3k contro i $25K richiesti). Bellissima pixel art, vien voglia di disegnarne.

Si spera solo che sia effettivamente divertente - ho alcuni dubbi su alcune scelte ma as usual son pronto ad adattarmi ;).

E che dire del prototipo di Ninja Rising, qui in ver.C86 Prototype(UE4 version)? Per ora io dico: magnifico. Lo voglio su PC:

People of Parkour Ep. 5 | Father & Son

Così dovrebbe essere... ;)

Questa volta NON è passato un anno...

...dall'ultimo post anche se il blog mi pare morto, più che altro perché non mi va di scrivere (roba davvero troppo personale) e uso più che altro l'app JOURNEY (per questo, anche se non sempre).

Devo dire che questi ultimi 2 anni no sono stati il top e il 2016, con papà in ospedale, abbastanza uno schifo. E alla depressione si aggiunge il procrastinare, la pochissima voglia di fare (a casa), l'odio per il lavoro e, forse, la vita.

Chissà come andrà a finire ma per ora non sono proprio sui binari giusti.
Devo però ammettere che scrivere, e scrivere anche qui, mi piace sempre molto, molto di più se lo faccio dalla tastiera e non da una virtuale.
Un po' come il disegnare, che mi piace sempre e mi da sempre molta gioia.
Mi metto su un tè e poi vediamo che fare stanotte.